I SOCIAL DEL MOVIMENTO CIVICO SANSEVERINESE

 

Le foto testimoniano le condizioni di oggi dei servizi igienici della Villa Comunale “Luigi Cacciatore”. Sono la conferma delle numerose segnalazioni di tanti genitori, preoccupati dell’assoluta mancanza delle più elementari condizioni di sicurezza per i loro bambini. Che fine fanno le centinaia di migliaia di euro che paghiamo, noi tutti, per la manutenzione e la pulizia delle strutture pubbliche? Chi deve controllare e garantire il rispetto degli impegni contrattuali? La nostra Città sempre più mortificata! Una Dis-Amministrazione sempre più incapace ed inadeguata!

Le foto sono dellla struttura sportiva comunale di Pandola. Un campo di calcetto abbandonato il cui accesso è consentito a tutti e a tutte le ore. La Dis-amministrazione l’ha addirittura messo in vendita, ma nessuno l’ha acquistato. Perché non si effettuano i necessari interventi di riparazione delle reti di recinzione visto che tutti noi paghiamo mensilmente un’impresa per la manutenzione dell’intero patrimonio comunale? Perché si consente l’accesso a chiunque sapendo che se qualcuno dovesse farsi male, la responsabilità sarebbe comunque del Comune che non ha custodito efficacemente il campetto? Una ulteriore situazione di degrado che Pandola e la nostra Comunità non meritano!

Le mattonelle di uno dei tratti carrabili del “riqualificato” Corso Diaz sono già sbrecciate e spaccate! L’accertamento di qualità dei materiali che si stanno utilizzando è iniziato!

Lo scorso 17 maggio abbiamo ricevuto la risposta alla nostra richiesta di avere accesso ai verbali di verifica della pavimentazione che si sta utilizzando per la riqualificazione del Corso Diaz. La Dis-amministrazione ci ha inviato una inutile relazione sullo stato dei lavori in corso (non richiesta) e ci ha NEGATO il diritto di accedere alla documentazione. Abbiamo già informato i nostri concittadini che, in base al Capitolato Speciale, la pavimentazione, i cubetti e i cordoli che si stanno utilizzando devono avere particolari caratteristiche, devono essere marchiati CE e devono essere conformi alle normative UNI. La documentazione e’ stata già fornita alla Direzione Lavori che ha effettuato le necessarie verifiche e ha accettato i materiali. Abbiamo presentato un’interrogazione per sapere se tutto questo è stato effettivamente fatto e se il Capitolato è stato rispettato. Come al solito, non ci hanno degnato di una risposta. Abbiamo, quindi, chiesto la copia della documentazione relativa alla marcatura CE dei materiali, la copia dei verbali di pre-qualifica dei materiali e la copia delle prove di accettazione. Questa volta, sempre in ritardo, ci hanno risposto che non possiamo vedere la documentazione in quanto i verbali richiesti “afferiscono alla ordinaria attività endoprocedimentale di gestione dell’appalto” e che “sarà comunque possibile accedere al fascicolo dell’OPERA ULTIMATA”. Se le verifiche sono state regolarmente effettuate e i materiali che si stanno utilizzando sono conformi al Capitolato per la QUALITA’ e, soprattutto per i COSTI, perché non farci vedere i verbali? Se non si ha nulla da nascondere, perché non si pone fine ad ogni dubbio? Numerose sentenze della Giustizia Amministrativa hanno sancito che, negli appalti pubblici, i consiglieri comunali hanno sempre il diritto di avere copia dei documenti dei lavori in corso. Noi non intendiamo rinunciare a questo diritto. L’arroganza antidemocratica della Dis-amministrazione non ci fermerà e abbiamo nuovamente richiesto la documentazione evidenziando che il rifiuto è contro la legge. Se neppure stavolta provvederanno, saremo costretti a rivolgerci all’Autorità Giudiziaria.

FUOSS E… APPARAFUOSS! Le condizioni della strada provinciale 309 (da Curteri a S.Eustachio) sono vergognose. Interi tratti (tra S.Angelo e Ospizio e fino a S.Eustachio) non stati interessati dai lavori di rifacimento dell’asfalto iniziati a marzo del 2021. Oltre tre milioni e mezzo di euro gestiti dal Comune senza che la più importante (e la più pericolosa!) strada provinciale sia stata definitivamente messa in sicurezza. E anche dove l’asfalto è stato rifatto, sono riapparse buche e avvallamenti. Sulle modalità di aggiudicazione della gara e sull’andamento dei lavori abbiamo presentato tre esposti alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. Un altro esposto fu presentato dall’impresa che si classificò seconda nella gara di appalto e che, attualmente, gestisce il servizio di manutenzione del nostro Comune. Quindi, anche su questi lavori sono in corso indagini per accertare se la gara fu regolare, se i tratti delle strade comunali e provinciali interessati dai lavori sono gli stessi del progetto originario (non risultano varianti approvate) e se, soprattutto, i lavori sono stati effettuati a regola d’arte. A rendere ancora meno chiara la vicenda c’è il collaudo dei lavori. La professionista incaricata dalla Dis-amministrazione (dopo le dimissioni del precedente) si è rifiutata di collaudarli e il Responsabile dell’Area Tecnica del Comune, dopo vari tentennamenti e dopo aver tentato di togliere alla professionista il suo incarico, è stato costretto a rescindere ha il contratto con l’impresa appaltatrice. Abbiamo chiesto, da oltre un anno, i documenti della rescissione contrattuale. Pochi giorni fa ci hanno risposto e ci hanno NEGATO di accedere alla documentazione. Insisteremo perché è un nostro diritto. Nel frattempo è stata disposta (con altre spese!) la verifica a campione di alcuni punti dell’asfalto rifatto. Sono stati eseguiti dei campioni (i fuossi) ed è stata incaricata l’impresa della manutenzione (con altre spese!) di “apparare i fuossi”… All’impresa che si è rivelata inadempiente la Dis-amministrazione ha pagato oltre 3.100.000 euro sui 3.600.000 previsti dal contratto. Ci chiediamo: a) i controlli che si stanno effettuando adesso sostenendo altre spese, a contratto rescisso e con oltre l’85% della somma stabilita pagata all’impresa inadempiente, non dovevano essere fatti in corso d’opera? b) i tratti delle strade asfaltate nei mesi che precedettero la campagna elettorale del giugno 2022 sono davvero quelli del progetto originario? Aspettiamo risposte. La nostra Comunità, ancora una volta, è stata mortificata ed offesa da una Dis-amministrazione inadeguata ed incapace!

Specchi stradali di ultima generazione a Pandola! L’aletta antiriflesso è stata trasformata in un sofisticato sistema di raccolta dell’acqua piovana! Il mondo alla rovescia…

https://www.movimentocivico.info/almanacco/laugurio-per-tutti-e-di-campare-centanni/
https://www.movimentocivico.info/almanacco/stabilite-le-tariffe-per-lutilizzo-dello-stadio-superga-saranno-in-vigore-solo-per-la-nuova-futura-gestione-e-fino-ad-oggi-quali-sono-state-le-tariffe-incassate-e-chi-ha-controllato/
https://www.movimentocivico.info/almanacco/bando-per-la-gestione-dello-stadio-superga-nessuna-attenzione-per-le-nostre-associazioni-sportive-un-altro-abito-su-misura-per-qualche-forestiero/
https://www.movimentocivico.info/wp-admin/post.php?post=3183&action=edit
https://www.movimentocivico.info/almanacco/come-sara-davvero-il-nuovo-corso-diaz/

Share
INVIA
1
CONTATTACI
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?