Lo scorso 17 maggio abbiamo ricevuto la risposta alla nostra richiesta

Lo scorso 17 maggio abbiamo ricevuto la risposta alla nostra richiesta di avere accesso ai verbali di verifica della pavimentazione che si sta utilizzando per la riqualificazione del Corso Diaz.
La Dis-amministrazione ci ha inviato una inutile relazione sullo stato dei lavori in corso (non richiesta) e ci ha NEGATO il diritto di accedere alla documentazione.
Abbiamo già informato i nostri concittadini che, in base al Capitolato Speciale, la pavimentazione, i cubetti e i cordoli che si stanno utilizzando devono avere particolari caratteristiche, devono essere marchiati CE e devono essere conformi alle normative UNI.
La documentazione e’ stata già fornita alla Direzione Lavori che ha effettuato le necessarie verifiche e ha accettato i materiali.
Abbiamo presentato un’interrogazione per sapere se tutto questo è stato effettivamente fatto e se il Capitolato è stato rispettato.
Come al solito, non ci hanno degnato di una risposta.
Abbiamo, quindi, chiesto la copia della documentazione relativa alla marcatura CE dei materiali, la copia dei verbali di pre-qualifica dei materiali e la copia delle prove di accettazione.
Questa volta, sempre in ritardo, ci hanno risposto che non possiamo vedere la documentazione in quanto i verbali richiesti “afferiscono alla ordinaria attività endoprocedimentale di gestione dell’appalto” e che “sarà comunque possibile accedere al fascicolo dell’OPERA ULTIMATA”.
Se le verifiche sono state regolarmente effettuate e i materiali che si stanno utilizzando sono conformi al Capitolato per la QUALITA’ e, soprattutto per i COSTI, perché non farci vedere i verbali?
Se non si ha nulla da nascondere, perché non si pone fine ad ogni dubbio?
Numerose sentenze della Giustizia Amministrativa hanno sancito che, negli appalti pubblici, i consiglieri comunali hanno sempre il diritto di avere copia dei documenti dei lavori in corso.
Noi non intendiamo rinunciare a questo diritto.
L’arroganza antidemocratica della Dis-amministrazione non ci fermerà e abbiamo nuovamente richiesto la documentazione evidenziando che il rifiuto è contro la legge.
Se neppure stavolta provvederanno, saremo costretti a rivolgerci all’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
INVIA
1
CONTATTACI
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?