TELEFONI E SILENZI/3

TELEFONI E SILENZI/3

Con il sistema del silenzio-assenso la Dis-amministrazione sta autorizzando altri ripetitori (un altro è in costruzione a Ciorani).
E’ una decisione legittima che, però, andava comunicata in modo corretto e trasparente ai cittadini.
Invece la Dis-amministrazione, come al solito, ha fatto il gioco delle tre carte!
Nel 2020 il sindaco pro-tempore emise un’ordinanza con la quale vietava l’installazione dei ripetitori telefonici 5G su tutto il territorio comunale in attesa di indagini che dimostrassero la non pericolosità per la salute delle persone delle onde radio.
Era un’ordinanza inutile che serviva solo a scopi elettorali.
Infatti, su richiesta di un installatore, il TAR annullò l’ordinanza per mancanza di motivazioni scientifiche e perché, in modo generico, riguardava tutto il territorio senza tener conto della vicinanza alle abitazioni e ai residenti nei singoli siti di installazione.
La Dis-amministrazione, a conferma di quanto fosse solo un’ordinanza “di facciata” decise addirittura di non difendersi e non costituì nel giudizio!
Lo schema, quindi, è sempre lo stesso.
In prima battuta, per “piacere” alle persone (i like sono sempre importanti!) e ottenere consensi (ah… i voti!) , si firma un’ordinanza sapendo che non servirà a nulla.
Successivamente si sceglie di non convocare le Conferenze dei servizi (troppo tempo sottratto alle festicciole…) rinunciando a “difendere” la salute dei cittadini e autorizzando l’installazione dei ripetitori con il “silenzio-assenso”.
Infine, ai cittadini si nasconde la verità per evitare di farli riflettere sull’incapacità e sull’ambiguità di dis-amministratori sempre più inadeguati.
Ma siamo certi che, anche stavolta e come sempre, la colpa è di qualche altro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share
INVIA
1
CONTATTACI
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?